Superbonus 110%, il webinar dell’Andoc Napoli: “Una grande novità per il settore edilizio”

Con il webinar “Superbonus 110%: detrazioni per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici”, è ripresa questa mattina l’attività dell’Andoc Accademia di Napoli.

Oltre 430 professionisti hanno preso parte all’evento virtuale aperto da Mario Michelino, presidente Andoc Accademia di Napoli: “Abbiamo ripreso dopo circa due mesi facendo il punto sul Superbonus 110%”, dice Michelino. “In questo periodo, molti aspetti sono stati chiariti e per questo abbiamo ritenuto doveroso un ulteriore approfondimento. Si tratta di una grande novità per il settore dell’edilizia, perché prevede appunto un super bonus del 110 per cento con la possibilità di spalmare il credito in 5 anni (oppure cessione del credito, sconto in fattura e tutta una serie di iniziative per la ripresa del settore). Abbiamo discusso della differenza tra interventi trainanti e interventi trainati, quindi la possibilità di agganciare ulteriori interventi. E poi bonus energetico e credito diretto su impianti fotovoltaici”.

Scarica il materiale del webinar. 

Amelia Luca, presidente nazionale Andoc, ha sottolineato: “Andoc è vicina a questi temi ed è sempre di supporto ai colleghi. Quest’oggi era in programma anche lo sciopero dei commercialisti, poi revocato dopo l’incontro al Mef. Adesso aspettiamo il 7 ottobre e l’incontro con il ministro dell’Economia Gualtieri per capire se le promesse saranno rispettate o meno”.

Al webinar sono intervenuti Francesco Avella, dottore commercialista, revisore legale, esperto de Il Sole 24 Ore; Annamaria Travaglione, consigliere Andoc Accademia di Napoli; Fabrizio Polidoro, revisore Andoc Accademia di Napoli; Vincenzo Masecchia e Laura Salvati, componenti Andoc Accademia di Napoli; Alessandro Genova e Alberto Esposito de Il Sole 4 Ore.

Rivedi il webinar.

 

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *