Mappatura dei reati e redazione di specifici protocolli ex art. 6 comma 2b d. lgs. 231/2001(parte seconda)

Il decreto impone che nell’ente o nella società che adotta il MOGC il CdA e il management debbano redigere “specifici protocolli” atti a contrastare la commissione di illeciti e reati. Questi “specifici protocolli” possono riguardare: operazioni particolari, reati presupposto, parti terze nonché sicurezza sul lavoro e ambiente. Se ne dà qui una sintetica illustrazione e precisi riferimenti con 3 esempi.

LEGGI L’ARTICOLO INTEGRALE.

A cura di Alberto Pesenato – Revisore Legale, Consulente Area D. lgsl. 231/2001, Pubblicista, Dottore Commercialista in Verona.

 

Per i corsi sulla revisione legale accreditati al MEF e validi per la formazione professionale degli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, è possibile consultare il sito ufficiale P&T Formazione www.formazionerevisori.net.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *