Le proposte dell’ANDoC per la riforma dell’ordinamento professionale

Presentate nella riunioni di ieri (26 giugno 2018) col Consiglio Nazionale dei Dottori Commerciaisti e degli Esperti Conatabili, le proposte dell’A.N.Do.C. per la riforma dell’ordinamento professionale.

Volendo sintetizzare le proposte dell’A.N.Do.C., si può dire che: a) la partecipazione e il confronto devono essere intesi come un dovere ineludibile degli iscritti e una necessità imprescindibile per le istituzioni di categoria; b) le specializzazioni devono essere un’opportunità e non un vincolo.

Più in generale, le riflessioni proposte riguardano la democraticità del confronto all’interno della categoria e la sua capacità di far emergere la migliore classe dirigente per essa: quella più competente, dotata della maggiore passione e in grado di esprime una visione strategica per il futuro, non solo per la Professione ma per la collettività in generale. Questi obiettivi, prioritari nel dibattito politico in generale, divengono irrinunciabili per la professione economico- giuridica e devono essere, a nostro avviso, collocati alla base di ogni ragionamento circa la riforma dell’ordinamento di categoria.

Scarica, di seguito, la lettera al Presidente Miani e le proposte di modifica

Andoc sintesi proposte

ANDOC proposte riforma ordinamento 23 06 2018

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *